Lo Space Transportation System, comunemente noto come Space Shuttle, è stato un sistema di lancio spaziale riutilizzabile della NASA. Lanciato in orbita per la prima volta il 12 aprile 1981, ha portato a termine la sua ultima missione il 21 luglio 2011.

Per raggiungere l’orbita, lo shuttle deve accelerare fino alla velocità di Mach 23 (circa 28.000 km/h, 23 volte la velocità del suono).
Tale velocità viene raggiunta negli strati più esterni dell’atmosfera terrestre dove la forza d’attrito è minore grazie ad una pressione atmosferica minore.

Al decollo, sono necessari 8 secondi per portare lo shuttle ad una velocità di 161 km/h; dopo un minuto di viaggio, si raggiungono i 1600 km/h con un consumo di carburante di circa 800.000 kg, mentre, passati 2 minuti dal decollo, la velocità raggiunta sarà di circa 4000 km/h

e tutto il carburante dei 2 razzi propulsori sarà stato consumato. Quest’ultimi vengono sganciati, e verranno paracadutati nell’Oceano Atlantico vicino alla costa della Florida pronti ad essere riutilizzati nelle missioni successive.

Lo shuttle è in grado di sviluppare un’accelerazione massima di 3g, ovvero un’accelerazione pari a tre volte quella di gravità terrestre.

Fonte

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *