Il thymus vulgaris è una pianta aromatica largamente utilizzata nel Mediterraneo per pietanze di ogni tipo. Uno studio recentemente pubblicato sull’Italian Journal of Food Safety ne ha probabilmente scovato un nuovo impiego.

Sappiamo che in molti processi di produzione alimentare è consentito l’utilizzo di nitrati, in particolare come conservanti nelle carni e nei suoi derivati.

I nitrati sono sostanze normalmente presenti in natura come in alcuni vegetali o nella frutta, e di per sé non rappresentano un pericolo per la salute dell’uomo.

In alcuni casi però, come nei processi di cottura del cibo, queste sostanze possono subire delle trasformazioni chimiche che convertono i nitrati in N-nitrosammine, composti considerati cancerogeni nell’essere umano.

La ricerca in questione ha studiato la capacità batteriostatista e battericida dell’olio essenziale di Thymus Vulgaris contro il Listeria Innocua, cugino non patogeno del temuto Listeria monocytogenes.

L’esperimento è avvenuto sia in vitro che in vivo in carne processata (salame) con aggiunta dell’olio essenziale. I risultati, sebbene siano preliminari e necessitino di conferme, sono buoni.

È stata infatti osservata un’attività “anti-Listeria” simile a quella comunemente osservata con il trattamento di nitrati.

Fonti: https://www.pagepressjournals.org/index.php/ijfs/article/view/7739

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *