Medicina e salute

Svezia, fallita la diffusione controllata del virus

flag 4605663 1280

Aveva fatto molto discutere la politica sanitaria svedese nei confronti dell’epidemia di Covid-19. Il governo aveva tentato la strada della “diffusione controllata”, evitando in sostanza il lockdown.

La Svezia ha attualmente più casi (in rapporto alla popolazione) rispetto ai vicini paesi scandinavi, ma nonostante la diffusione maggiore del virus, non è stato raggiunto l’obiettivo del governo di “positivizzare” almeno il 40% della popolazione. Secondo i ricercatori della University of College di Londra e in base ai tanti test sierologici, solo il 15% degli svedesi ha contratto il virus.

Anche il numero dei decessi è nettamente superiore rispetto a paesi come Norvegia, Finlandia e Danimarca: cinquemila morti contro il migliaio delle altre nazioni.

A fine Luglio decine di scienziati svedesi firmarono un appello su Usa Today per scoraggiare gli americani a perseguire una politica “gentile” nei confronti del virus, “perché – hanno affermato – non funziona”.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *