Medicina e salute

Sieropositività all’HIV e tumore della prostata: rischi ed incidenza

Negli anni passati diversi studi avevano mostrato una minore incidenza del tumore della prostata negli uomini sieropositivi o con AIDS conclamato. Una recente revisione sistematica (qui) degli studi pubblicati, ha valutato il rischio tra le due patologie.

Nella revisione sono state incluse 27 ricerche scientifiche, con un campione totale di oltre 2700 uomini con HIV o AIDS. I risultati hanno mostrato effettivamente un’incidenza più bassa del tumore alla prostata rispetto alla popolazione non sieropositiva e, sebbene ci fosse una significante eterogeneità tra gli studi, questa non ha inciso nei risultati finali.

Un’altra revisione del 2010 aveva mostrato una diminuzione del 50% del rischio negli uomini affetti da Aids, ma lo studio prendeva in considerazione anche i dati relativi al periodo pre-PSA (Antigene Prostatico Specifico, test indicatore di una possibile patologia). Negli anni più recenti, infatti, il gap tra le due popolazioni esaminate si era ridotto notevolmente.

Il tumore della prostata rappresenta il 20% di tutte le neoplasie diagnosticate negli uomini sopra i 50 anni e, ad oggi, non si conoscono le cause specifiche della malattia.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *