Storia e curiosità

Scoperte 87 impronte di Neanderthal nell’area naturale di Doñana in Spagna

L’incredibile scoperta è stata pubblicata su Scientific Report. Un gruppo di ricercatori spagnoli, francesi e argentini ha identificato ben 87 impronte di piede di Neanderthal in un’area del Parco Nazionale di Doñana.

Le impronte sono state osservate anche attraverso l’utilizzo di droni e di scanner digitali capaci di ricrearne l’immagine tridimensionale. Dalle analisi del terreno (composto da rocce sedimentarie) si stima un’età approssimativa di 106.000 anni. A quel tempo l’area doveva essere una specie di pozza fangosa e caso ha voluto che le impronte siano state osservate solo dopo forti piogge cadute recentemente nell’area.

Attraverso accurate misurazioni delle lunghezze e profondità delle impronte si è arrivati alla conclusione che a lasciarle siano stati 25 adulti, di cui solo 5 di sesso femminile, e 11 bambini. Mentre il passo degli adulti è lineare lungo la spiagga, quello dei bambini è più casuale e frenetico. Il gruppo, inusualmente numeroso, poteva trovarsi nella zona per cacciare o pescare.

Fonte: Eduardo Mayoral et al. Tracking late Pleistocene Neandertals on the Iberian coast, Scientific Reports (2021). DOI: 10.1038/s41598-021-83413-8

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *