Storia e curiosità

Scoperta un’antica chiesa cristiana in Etiopia

L’Università di Varsavia (Polonia) ha condotto le ricerche in un luogo non lontano dalla città etiope di Debre Gergis. Si tratta della prima spedizione archeologica sul luogo che, oltre agli scavi, abbia usato tecnologie innovative come i droni. La soluzione “a distanza” si è resa necessaria a causa dell’epidemia di coronavirus che ha costretto lo stop agli scavi.

Gli archeologi hanno seguito le indicazioni degli abitanti del posto che sapevano dell’esistenza di un antico tempio cristiano andato perduto. Si tramandavano storie e leggende che alla fine hanno trovato un fondo di verità.

I muri della chiesa rinvenuti sono fortemente danneggiati, anche se uno di essi ha ancorate delle travi in legno ben conservate. Sono state scoperte incisioni in pietra in lingua etiope e diverse ceramiche. Le analisi effettuate sui ritrovamenti fanno pensare ad un periodo di costruzione che va dal 700 al 1000 d.C.

Un’immagine degli scavi è possibile vederla sul sito Archaeology.org

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *