Storia e curiosità

Santuario della Madonna dell’Ambro

Situato nel comune di Montefortino (FM), immerso nello scenario naturalistico dei Sibillini tra i monti Priora e Castel Manardo, sorge il santuario della Madonna dell’Ambro, il secondo luogo di culto mariano, dopo Loreto, e il più antico delle Marche.

Eretto molto probabilmente intorno all’anno Mille, è collocato in una verde valle attraversata dal torrente Ambro (683 m.s.l.m) ed è particolarmente adatto per una gita fuori porta per rigenerare corpo e spirito.

Nel luogo è possibile assistere a celebrazioni religiose, pranzare al sacco nei pressi del ruscello o in un ristorante tradizionale e fare escursioni tra i numerosi sentieri, come ad esempio quella ad anello che porta alle sorgenti del Torrente Ambro che sgorgano ai piedi del Monte Priora tra boschi e prati di alta quota sfruttati da sempre per il pascolo.

La leggenda dell’apparizione

Il posto è diventato molto visitato anche grazie ad una misteriosa apparizione. Un’antica leggenda narra che circa mille anni fa, la Madonna apparve in questi luoghi a Santina, una pastorella quindicenne muta dalla nascita che era solita ogni giorno deporre fiori davanti all’immagine della Madonna posta nella cavità di un faggio situato nei pressi di un ruscello. Alla vista della Vergine Maria la ragazza si gettò in ginocchio e la donna la incaricò di riferire ai sacerdoti di Montefortino di erigere in quel luogo una chiesa a lei dedicata. Santina ottenne il dono della parola e mille anni dopo quella chiesa è ancora custodita dai sacerdoti di Montefortino.

La storia della sua origine leggendaria la si può leggere su di una lapide commemorativa voluta da Padre Federico da Mogliano e posta all’interno di una cappella che riporta così inciso:

Nel Maggio del Mille la Vergine Santissima, cinta di straordinario splendore, apparve in questa sacra roccia all’umile pastorella Santina, muta dalla nascita. La fanciulla ottenne il dono della parola in premio alle preghiere ed offerte di fiori silvestri che ogni giorno faceva all’immagine della Madonna posta in una cavità di un faggio…

Il santuario della Madonna dell’Ambro è senz’altro un luogo da visitare non solo per la sacralità della zona, ma anche per la natura incontaminata capace di soddisfare grandi e piccoli, escursionisti esperti e amatoriali.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Vuoi conoscere nuovi posti da visitare nelle Marche?

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *