Le cascate della Morricana sono una delle attrazioni da visitare appena se ne ha la possibilità. Site nel territorio di Ceppo (Rocca Santa Maria) in provincia di Teramo, sono immerse nel Bosco Martese tra rocce di arenaria, torrenti e cascate.

Si ipotizza che l’origine del nome Martese derivi dal dio Marte, il Dio della guerra, mentre altri ipotizzano l’esistenza di una via consolare romana (via Metella) che univa il Tirreno all’Adriatico: è un posto ancora avvolto dal mistero che ha ospitato importanti avvenimenti storici.

Il percorso è molto suggestivo: si potranno ammirare le fioriture di orchidee (durante la primavera) in un bosco misto faggio/abete con una gran varietà di flora, un torrente (Castellano) che scorre nella valle poco distante e sporadiche cascate.

Una volta giunti alle cascate si potrà continuare il sentiero per ammirare il corso d’acqua più in alto (stazzi della Morricana) fino a giungere in vetta; inoltre è possibile fare diversi “anelli” e tornare a Ceppo seguendo altri sentieri. In inverno, durante i giorni più freddi, la cascata e il torrente ghiacciano completamente rendendo il posto ancora più suggestivo.

Il sentiero è breve e molto semplice. L’auto può essere parcheggiata a Ceppo dove inizia il percorso per arrivare a questo magico luogo.

Vuoi conoscere nuovi posti da visitare in Abruzzo?

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *