Storia e curiosità

Ludwig Angerer: un fotografo alla Corte Imperiale

Il mercato dei fiori di Bucarest

Nato nel 1827 nell’attuale Slovacchia, studiò farmacia, chimica e fisica presso l’Università di Pressburg. Dall’età di 23 anni lavorò come farmacista prima a Vienna e successivamente a Graz.

Durante la guerra di Crimea divenne farmacista presso il Dipartimento di medicina militare. È da qui che iniziò a coltivare una passione crescente alla fotografia. Nel tempo libero si esercitava nello scatto e fu uno dei primi a fotografare Bucarest all’epoca, prima che la città venne stravolta da ricostruzioni nel corso del secolo.

Tornato a Vienna fondò il primo studio fotografico della città e introdusse nel regno una moda diffusasi nel resto d’Europa: le carte da visita. Si tratta di piccole foto simili ad una carta da gioco che venivano scambiate con parenti ed amici, erano poco costose e collezionabili.

Nel 1860 divenne il fotografo della Corte Imperiale di Vienna. Era l’unico uomo autorizzato a fotografare la famiglia imperiale. La sua fama crebbe immediatamente e cominciò a vendere diverse cards dove posavano i reali e anche alcune stampe di dimensioni notevoli.

Per il suo lavoro artistico ricevette diverse medaglie a Londra, Parigi e Berlino. Iniziò all’attività di fotografo anche il fratello minore August, che però si ammalò di mente e morì di “confusione mentale”.

Elisabetta d’Austria

Potete osservare parte delle sue opere qui

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *