Lo svasso testacanuta, Poliocephalus poliocephalus, è un uccello caratteristico del continente oceanico facente parte della stessa famiglia degli Svassi europei. Si tratta di una specie nomade che popola gran parte del territorio Australiano, della Tasmania e della Nuova Zelanda.

La caratteristica principale è senz’altro la presenza di penne argentee molto sottili sul capo dell’animale, tirate all’indietro come se fossero pettinate. Possiede inoltre un becco scuro che termina con una piccola punta chiara: il becco è più lungo nei maschi mentre la livrea è uguale per entrambi i sessi.

A differenza di molte altre specie di svassi, il testacanuta spicca per comportamenti sociali: forma stormi piuttosto numerosi e nidifica in vere e proprie colonie che possono contare oltre 400 coppie. Predilige ambienti acquatici e umidi come estuari e paludi salmastre, difatti raramente è possibile osservarlo nelle regioni più centrali dell’Australia, caratterizzate da ambienti secchi e aridi.

Si ciba durante le ore del giorno di artropodi e costruisce un nido fra la vegetazione acquatica che in apparenza può sembrare vuoto, il che gli permette brevi allontanamenti per nutrirsi. La nidificazione in grandi gruppi si rivela molto utile perché subisce meno gli attacchi dei predatori. È una specie molto comune in Australia, l’ultimo rapporto del 2016 ne stimava una popolazione superiore al mezzo milione di esemplari.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *