Scienze naturali

Lo studio delle cellule procariotiche ed eucariotiche

clipart of the Prokaryotic Cells Bacteria

Gli organismi viventi sono costituiti da cellule: esse rappresentano l’elemento fondamentale della biologia e sebbene siano molto diverse fra loro per organizzazione e funzioni, possiedono anche elementi in comune, che rappresentano il lungo cammino evolutivo la cui matrice originaria è nella cellula progenitrice.

Una prima ma importante classificazione delle cellule è costituita da due diversi tipi cellulari: la cellula procariotica e la cellula eucariotica. Nel primo caso ci troviamo a parlare di batteri e Archei, nel secondo di tutti gli altri organismi viventi.

La differenza sostanziale risiede nell’organizzazione della cellula stessa. Nella cellula procariotica il DNA non è separato in maniera netta dal resto e si concentra in una regione denominata nucleoide. Vi è invece una separazione più organizzata nella cellula eucariotica, dove il DNA è contenuto all’interno di un organulo ben definito chiamato nucleo cellulare. Il nucleo è delimitato dal resto della cellula mediante l’involucro di citoplasma.

Nella cellula eucariotica sono presenti molti altri organuli che svolgono funzioni essenziali ma che sono assenti nella cellula procariotica e in linea generale sono di dimensioni maggiori. La grandezza di una cellula dipende dalle funzioni e dalle necessità del proprio metabolismo, in ogni caso sono presenti limiti di dimensione sia in piccolo che in grande.

Organismi più grandi non hanno cellule più grandi ma un numero nettamente maggiore rispetto a quelli più piccoli. La grandezza microscopica delle cellule risponde ad un miglior rapporto tra superficie e volume, tale da facilitare gli scambi fra l’interno e l’ambiente esterno.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *