Ambiente

L’immensa grotta con il proprio sistema climatico

Er Wang Dong (che significa “Seconda Grotta Reale”) è un enorme sistema di grotte nella provincia di Chongquing, nel sud-ovest della Cina. Con passaggi che si estendono per 42.139 metri e una profondità massima di 441 metri (misura circa 51.000 metri quadrati), è così grande da contenere intere foreste, piscine d’acqua, stalattiti e stalagmiti alti come palazzi, nuvole e nebbia.

Questo mondo nascosto che non ha mai visto la luce, è stato scoperto da quindici speleologi americani e inglesi capeggiati da Robbie Stone, dell’università di Manchester. L’ingresso della grotta si trova in una piccola fenditura nelle rocce del Niubizi Tian Keng, un monte coperto da una vegetazione fittissima

La grotta è talmente immensa da aver sviluppato un proprio sistema climatico: all’interno ci sono nuvole, pioggia e banchi di nebbia. C’è voluto circa un mese di spedizione per portare alla luce questo mondo sommerso e straordinario. Stone in un’intervista dichiara «Alcune delle grotte che fanno parte di questo sistema erano state precedentemente utilizzate dai minatori di nitrato, ma solo nelle aree più vicine all’ingresso. Mai prima di oggi questo angolo di mondo era stato esplorato nel suo insieme. Tutti i corridoi principali erano molto in profondità e non avevano mai visto la luce prima di adesso»

“Una grotta con il proprio sistema climatico”
Er Wang Dong 1
Source: Daily Mail

«Ci siamo trovati di fronte nuvole enormi, che si bloccano nella metà superiore delle caverne perché non riescono a uscire dal piccolo passaggio presente sul tetto, a circa 250 metri di altezza. Questo fenomeno si crea perché l’umidità presente nelle grotte sale e si condensa per via dell’aria più fredda presente in questi spazi immensi e chiusi»

Un mondo all’interno di una grotta: ci sono fiumi, laghi di acqua dolce e una ricca vegetazione sul pavimento di alcune caverne. Alla maggior parte delle grotte si accede da aperture alle quali si può arrivare a piedi, alcune richiedono lunghe nuotate in profondità mentre per altre è necessario usare corde per calarsi giù dalle pareti.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *