Un team di ricercatori internazionali ha scoperto una curiosa correlazione tra la dimensione del cervello delle api e la loro alimentazione. La ricerca è stata pubblicata recentemente su Proceedings of the Royal Society B.

Lo studio ha preso in considerazione 93 specie di api prelevate tra Spagna, Olanda e Stati Uniti. Dai risultati è emerso che una minore diversità alimentare è correlata ad una maggiore dimensione cerebrale. Ciò era inaspettato poiché in controtendenza rispetto a quanto avviene nella maggior parte degli animali studiati.

Una grandezza maggiore del cervello non implica necessariamente una più spiccata intelligenza: dallo studio sembrerebbe invece che la differenza di dimensione possa modificare le tipologie di attività alle quali gli insetti si impegnano durante il loro ciclo vitale.

La ricerca è importante anche per capire la storia evolutiva di questi importantissimi insetti che svolgono un ruolo essenziale per gli ecosistemi.

Fonte: qui

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *