Nelle Filippine, sull’isola di Luzon, si trova il vulcano Mayon. Durante l’ultima eruzione del 2018 (ancora in atto) è stata fotografata una nube molto particolare che sembra ritrarre due innamorati.

Secondo il popolo locale, il nome del vulcano è associato alla leggenda dell’eroina Magayon e del suo amante Panganoron. Il mito narra di Daragang Magayon, una principessa che grazie alla sua bellezza, attraeva uomini di varie tribù tra cui un capo tribù Iriga chiamato Pagtuga.

Pagtuga corteggiava Magayon e suo padre con doni eccessivi, tuttavia il cuore di Magayon apparteneva a qualcun altro, al figlio di un capo tribù nella regione di Tagalog, Panganoron . Quest ultimo salvò Magayon dall’annegamento in un fiume in una notte piovosa e col passare del tempo i due si innamorarono.

Venendo a conoscenza del loro amore, Pagtuga catturò il padre della principessa, Makusog, minacciando di ucciderlo se lei si fosse rifiutata di sposarlo. Quando Panganoron venne a conoscenza di ciò che stava accadendo, decise di andare in guerra contro la tribù del suo rivale in amore.

Il capo Iriga fu ucciso nella sanguinosa battaglia e, quando Magayon si precipitò al lato del suo amante per festeggiare, una freccia lo colpì alla schiena e lo uccise. Accecata al dolore, Magayon prese il coltello di Panganoron e gridando il suo nome si tolse la vita.

Makusog, suo padre, seppellì insieme i due innamorati ai piedi della montagna. Trascorsero molti anni prima che il popolo notasse la crescita della montagna dalle quale uscivano massi roventi formando il vulcano Mayon che vediamo oggi.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *