La Russia non è mai stata una nazione transigente riguardo il randagismo dei cani applicando azioni così discutibili tanto da far sollevare polemiche anche a livello internazionale. Un comportamento più transigente viene applicato nelle grandi città e in particolare nella capitale.

A Mosca, i randagi sopravvissuti alle varie disgrazie, si possono facilmente trovare in giro per ogni parte della città ed il loro istinto di sopravvivenza ha fatto in modo che questi sviluppassero delle qualità eccezionali: sono cani pendolari.

Si spostano dalle zone più periferiche, utilizzate come rifugio per la notte, alle zone centrali della città, dov’è possibile trovare cibo in quantità maggiore, utilizzando la metropolitana o altri mezzi di trasporto.

Sono in grado di orientarsi, distinguendo le varie stazioni in base all’odore caratteristico di ogni fermata e riconoscendo i pendolari abituali, trovare facilmente cibo, recandosi in posti conosciuti o abbindolando i passanti, ricevere conforto e calore da persone o da altri cani.

Queste capacità sono in corso di studi da diversi ricercatori e mostrano come questi animali siano riusciti ad adattarsi ai nostri sistemi e abitudini in maniera così efficace.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *