Ambiente

La Grande Barriera corallina ha perso oltre il 50% dei suoi coralli

Le notizie che arrivano dall’Australia purtroppo non suono buone: la Grande Barriera corallina ha perso più della metà dei suoi coralli in pochi decenni.

Quanto emerge dai ricercatori è solamente lo specchio dei cambiamenti del clima. La costa australiana è messa a repentaglio dalle attività umane e dall’aumento delle temperature marine.

La barriera corallina australiana è la più grande al mondo e dai dati di un recente studio si evince che ha perso nel giro di 30 anni oltre il 50% della popolazione di coralli, essenziali per la sopravvivenza di un habitat unico nel pianeta.

Lo studio ha analizzato le popolazioni di coralli dal 1995 ad oggi:

“Abbiamo visto che le popolazioni di coralli piccoli, medi e grandi hanno subito un declino del 50% a partire dai primi anni novanta. Siamo abituati a pensare che la grande barriera corallina sia protetta dalla sua dimensione, ma i nostri risultati mostrano che anche il più grande sistema protetto al mondo sia sempre più compromesso e in declino”

Lo spopolamento riguarda sia le acque più vicine alla costa sia le acque profonde più lontane e sebbene i coralli ramificati siano i più colpiti, il declino non risparmia nessuna specie dell’ecosistema.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *