Storia e curiosità

Eroina contro la tosse

Eroina contro la tosse

L’eroina è tra le droghe sintetiche più pericolose e devastanti al mondo. Quando fu sintetizzata a Londra per la prima volta, nel 1874, nessuno seppe cosa farci.

Venti anni più tardi la Bayer, casa fararmaceutica famosissima, commissionò diversi studi ad un team di ricercatori capitanati da Felix Hoffman. In pochissimo tempo l’eroina iniziò ad essere prescritta per le più svariate malattie, dai disturbi neurologici a quelli respiratori, compresa la polmonite.

Nel giro di qualche anno la Bayer si vide costretta a produrre quantitativi enormi di questo “farmaco”. La sua facile prescrizione per i disturbi respiratori (la tosse appunto) fece si che centinaia di migliaia di persone, dall’Europa all’America, ne diventassero dipendenti, eroinomani.

Il bando della sostanza viene decretato troppo tardi, siamo infatti a metà degli anni trenta, favorendo cosi la produzione di contrabbando che guadagnava sulla pelle di migliaia di persone divenute dipendenti per una banale tosse.

Durante la guerra del Vietnam l’eroina era diffusissima tra i soldati che cercavano di fuggire dagli orrori della violenza e della distruzione.

Gli effetti a lungo termine di questa droga sono devastanti: si va dal collasso venoso ai disturbi epatici. Rende impotenti gli uomini e sterili le donne, senza contare i danni irreversibili alla mente, abituatasi oramai a stati psicofisici alterati.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *