Storia e curiosità

Cos’è l’indulgenza plenaria?

Ieri pomeriggio Papa Francesco ha pregato sul sagrato della Basilica di San Pietro impartendo la benedizione Urbi et Orbi con l’eccezionale indulgenza plenaria, che assume oltre al significato religioso anche un importante valore storico.

Per i credenti l’indulgenza è la remissione dei peccati e la cancellazione delle pene temporali. Dato il periodo la Chiesa ha concesso l’indulgenza ai malati di coronavirus e a quanti stanno lottando e assistendo i malati.

La comunità cristiana ha però regole precise sulla eventuale remissione dei peccati: bisogna trovarsi in uno stato di grazia e di amicizia con Dio, ed essere disposti ad abbandonare ogni tentazione.

Data la pandemia e in via del tutto eccezionale, per ricevere l’indulgenza non occorre la confessione eucaristica; può essere inoltre ricevuta anche se si assiste alla preghiera tramite mezzi moderni come la radio e la televisione.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *