Storia e curiosità

Barbegazi, lo gnomo svizzero delle nevi

Barbegazi.

Le montagne, come tutti sanno, nascondono segreti agli uomini, ed è per questo forse che l’uomo ha sempre tentato di scalarle. Il fascino che suscitano è stato alimentato nei secoli da racconti e leggende che si diffondevano da paese a paese.

La mitologia e il folklore locale hanno contribuito al mistero e al fascino di luoghi spesso impenetrabili. In Svizzera è noto un abitante delle nevi che molti giurano di aver visto: il suo nome è Barbegazi.

Il Barbagazi, il cui nome è evidentemente derivato dal francese (Barbe-glacée), è uno gnomo delle nevi. I racconti lo descrivono come un essere nemmeno tanto piccolo, dai piedi molto grandi e dalla barba perennemente ghiacciata. Come tutti gli gnomi ama scherzare, e lui lo fa utilizzando i suoi enormi piedi come snowboard.

Ama sciare sulle valanghe dei monti più alti, e siccome detesta l’estate e le alte temperature, durante la bella stagione decide di rifugiarsi nelle grotte e nelle gole montuose cibandosi di funghi velenosi.

La sua figura è famosa anche in Francia, mentre negli ultimi anni alcune persone statunitensi hanno dichiarato di aver visto il Barbagazi nelle montagne del Montana.

Leggenda o no, meglio non offenderlo quando si va a sciare, non vorrete mica gareggiare poi con lui sulla valanga?!

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *