Medicina e salute

Aspartame e discinesia tardiva: vi è correlazione?

aspartame

L’aspartame è un edulcorante utilizzato (tra le altre cose) come additivo alimentare per il suo potere dolcificante. Rispetto al saccarosio infatti, a parità di calorie dolcifica il 200% in più, per questo viene inserito nella famose bibite gassate “light”.

È composto da due aminoacidi, l’acido aspartico e la fenilalanina. Quest’ultima, a dosi elevate, è associata ad un maggior rischio di sviluppare la discinesia tardiva.

Si tratta di un disturbo neurologico che colpisce maggiormente le donne e la popolazione più anziana e che provoca movimenti involontari della lingua, del viso e talvolta degli arti. Spesso è provocato dall’assunzione prolungata di alcuni farmaci che bloccano i recettori della dopamina (farmaci antipsicotici ad esempio). Viene definita tardiva in quanto i sintomi si presentano quasi sempre dopo lunghi periodi di trattamento o addirittura una volta interrotta la terapia farmacologica.

Recentemente il Journal of Clinical Psychopharmacology ha riportato il caso di una giovane ragazza 25enne in cura per alcuni sintomi depressivi con dosi minime di lurisadone. Una volta interrotta la terapia le è stato raccomandato di diminuire il suo consumo di bibite gassate affinché perdesse peso.

Il suo consumo giornaliero variava dai 450 ai 600 mg di aspartame. Nel giro di 6 settimane le sono comparsi i sintomi di discinesia tardiva quali masticazione involontaria e morsi alle labbra. Una volta interrotto il consumo di bevande gassate i sintomi sono scomparsi nel giro di due mesi.

Il caso clinico suggerisce che potrebbe esistere una correlazione tra aspartame e discinesia tardiva, ipotesi che si fa forte dei numerosi studi che hanno osservato un peggioramento dei sintomi quando il consumo di fenilalanina aumenta.

In ogni caso serviranno studi più approfonditi e statisticamente rilevanti per portare luce su una molecola che ha sempre causato discussioni e non solo in ambito scientifico.

Richardson MA, Suckow R, Whittaker R, et al. The plasma phenylalanine/large neutral amino acid ratio: a risk factor for tardive dyskinesia. Psychopharmacol Bull.1989;25:47–51.

delaFuente-FernándezR.Tardive dyskinesia in dopa-responsive dystonia: a reappraisal of the dopamine hypothesis of tardive dyskinesia. Neurology.1998;50:1134–1135.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *