Ambiente

L’Argentina approva il grano geneticamente modificato, prima volta al mondo

keira siobhan Jjer9U7gYtQ unsplash

L’Argentina è il primo paese al mondo ad approvare la coltivazione e la commercializzazione del grano geneticamente modificato.

La svolta è stata annunciata dal ministro dell’agricoltura:

“Si tratta della prima approvazione al mondo di grano geneticamente modificato fortemente resistente al clima arido e secco”

Molti ricercatori hanno però espresso preoccupazioni riguardo alla commercializzazione della variante OGM, poiché nel paese sono ancora molti i dubbi dei consumatori, soprattutto sui temi della salute e della sostenibilità ambientale.

La variante di grano resistente alla siccità è stata sviluppata grazie alla collaborazione di commissioni pubbliche, università e industrie biotecnologiche.

La notizia potrebbe innescare un processo propulsivo anche su altri prodotti geneticamente modificati non ancora approvati e in fase di lavorazione, come mais e soia.

L’Argentina sta affrontando da tempo gli effetti del cambiamento climatico, con ampie zone coltivate colpite sempre più frequentemente da forti siccità, che oltre ad essere più numerose durano anche per più tempo.

Il paese inoltre è tra i mercati più forti per quanto riguarda l’esportazione del grano e ben il 45% di queste riguardano il vicino Brasile, che a questo punto sperano si convinca ad approvare anch’esso il “nuovo” grano da coltivare.

In Italia le coltivazioni OGM non sono autorizzate per alcun prodotto, ma le aziende possono comunque importare alcune coltivazioni dall’estero.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *