Ambiente

Amazzonia: deforestazione ai massimi dal 2007

La deforestazione del polmone verde del pianeta non da segni di arresto. Dall’INPE arrivano dati poco incoraggianti: nell’ultimo anno si è raggiunti un nuovo record negativo, con un incremento del 40% rispetto all’anno precedente. Solo nel mese scorso l’aumento di deforestazione è stato del 60% se confrontato al 2019 e si tratta del tredicesimo mese consecutivo.

Dati tanto negativi non si registravano dal 2007 e ciò può essere anche una diretta conseguenza delle nuove politiche brasiliane: il presidente Bolsonaro ha infatti concesso l’amnistia per i reati di deforestazione illegale e presentato progetti per nuove centrali idroelettriche a scapito della foresta.

La deforestazione dell’Amazzonia sta di fatto distruggendo l’equilibrio climatico del continente a partire dagli incendi sempre più violenti e numerosi fino a condizioni di umidità anormali in diverse zone del paese.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *